giovedì 8 aprile 2010

Deputati in fuga dal parlamento thailandese

Vale la pene proiettare il nostro sguardo agli avvenimenti asiatici delle ultime 24 ore. Il Primo ministro thailandese ha dichiarato lo stato di emergenza nella capitale in seguito alle proteste delle camicie rosse che hanno fatto irruzione in parlamento per chiedere elezioni anticipate, costringendo i deputati alla fuga, alcuni dei quali evacuati in elicottero. L'incursione dei sostenitori del premier deposto Thaksin Shinawatra si è già conclusa, ma sono ancora decine di migliaia le persone che in sfida all'ordine di sgombero del premier rimangono in piazza per protestare, nonostante lo stato di emergenza vieti gli assembramenti di più di cinque persone nei luoghi pubblici. L’esercito cerca di controllare la folla e impedisce ai media di diffondere notizie. Una vera e propria dichiarazione di guerra da parte del leader della protesta Arisman Pongruangrong.

Bookmark and Share

1 commento:

  1. ci vorrebbe in italia una cosa del genere

    RispondiElimina